Se sei uno studente o un giovane imprenditore probabilmente potrebbe interessarti il prestito d’onore.

Scopri di piu’ nell’articolo di approfondimento

 

Prestiti d'onore - Il Prestitologo

Prestiti d’onore. A chi sono destinati.

I prestiti d’onore sono una particolare forma di finanziamenti agevolati per specifiche categorie

I Prestiti d’onore possono essere per esempio  destinati a finanziare le nuove attività imprenditoriali realizzate sotto forma di ditta individuale o società.

Questi prestiti sono normalmente concessi a condizioni agevolate e spesso comprendono anche un contributo a fondo perduto integrato con un finanziamento a tasso agevolato.

Il tempo può variare dai 5 agli 8 anni in base alle specifiche caratteristiche del prestito che si vuole richiedere. Il prestito d’onore  è stato introdotto nel 1996 con con una specifica legge (l.608).

I finanziamenti agevolati sono pensati per favorire lo sviluppo di microimprese con un occhio di riguardo ai settori innovativi e dislocate in aree geografiche ben precise, solitamente svantaggiate.

Sono perlopiù diretti a giovani under 35 e donne, ma possono essere erogati prestiti anche a disoccupati appartenenti alla fascia di età che supera i 35 anni.

L’altra principale categoria alla quale sono destinati questi tipi di prestiti sono gli studenti universitari.

L’obiettivo dei prestiti d’onore.

L’obiettivo dei prestiti d’onore è di favorire l’ingresso nel mondo del lavoro di persone disoccupate oltre a favorire l’autoimprenditorialità.

Gli incentivi hanno come finalità quella di creare nuova occupazione finanziando il progetto di piccole e grandi imprese , fornendo utili strumenti a chi magari non ha esperienza nel mondo imprenditoriale . Per questo viene fornita anche un ‘assistenza e un supporto tecnico per aiutare ad avviare al meglio l’attività

Un discorso a parte meritano i prestiti d’onore per studenti: si tratta di finanziamenti agevolati offerti a chi sta affrontando un percorso universitario o sta frequentando un corso di specializzazione post-laurea, in Italia o all’estero.

Gli incentivi per l’autoimpiego ed eventuali distinzioni tra i prestiti d’onore.

Prestito d’onore per lavoratori autonomi

Se sei un lavoratore autonomo puoi beneficiare di questa forma di finanziamento agevolata.

Vediamo

Permettono ai residenti nei territori coperti dalle agevolazioni di richiedere un prestito per la costituzione di una ditta individuale nel settore dei servizi o in quello produttivo. 

L’investimento massimo è di 25.000€.

Microimpresa

Il prestito d’onore è concesso a chi desidera dar vita ad una propria attività sotto forma di società. Per ottenere il prestito è richiesto che almeno metà dei soci abbia compiuto più di 18 anni. In questo caso l’importo massimo finanziabile è di 129.114€, da destinare alla copertura delle spese di investimento ovvero quelle sostenute per l’acquisto di impianti, macchinari e attrezzature.

Franchising

Sono previsti ma è spesso richiesto che venga definito un piano d’impresa in collaborazione con uno dei “franchisor” convenzionati con l’agenzia. Può richiedere il prestito sia chi ha costituito una ditta individuale sia chi ha avviato una società di persone o di capitali.

Studenti

Il prestito d’onore puo’ essere concesso anche a studenti che devono affrontare un percorso di studio con diverse agevolazioni. Oltre ad avere delle condizioni molto agevolate non servono garanzie particolari (garante o dimostrazione di un reddito). La valutazione del prestito è basata sul merito scolastico.

Come richiederlo

I prestiti d’onore alle imprese sono gestiti da Invitalia. E’ l’agenzia per lo sviluppo che gestisce per conto del governo tutti i finanziamenti dedicati alle imprese. Sul sito potrete trovare i progetti finanziabili e le modalità di accesso al bando.

Se invece sei uno studente e hai intenzione di richiedere un perstito d’onore  dovrai rivolgerti agli istituti di credito che aderiscono all’iniziativa come per esempio Unicredit.